Vischio (Viscum album) utilizzo e proprietà curative

vischio-Il nome scientifico di questa pianta è Viscum album.  Ed è associato come l’ agrifoglio e il pungitopo al Natale.

La famiglia a cui ap­partiene il vischio è quella delle Lorantacee, a cui appartengono numerose al­tre piante, tutte parassite.

Il vischio, infatti, cresce sui rami di alcuni albe­ri, affondando in essi le sue radici, e creando una specie di ciuffo tondo, ver­de tutto l’anno.… continua a leggere

Viola Mammola (Viola odorata)

viola-odorataLa Viola odorata appartiene alla fa­miglia delle Violacee.

E’ questa la più profumata rappresentante di diverse specie raggruppate tutte sotto il nome a “viola mammola”. Si tratta di una pianta già conosciuta da Ippocrate, che però ne ignorava le qualità, la principale delle quali è quel­la emetica.

Si racconta che già gli Arabi preparas­sero lo sciroppo di violetta e senz’al­tro i Greci utilizzavano i fiori di questa punte per ottenere dei distillati pro­fumatissimi, procedimento tutt’oggi in voga presso le industrie dei profumi.

continua a leggere

Veronica

veronicaIl  nome scientifico dell’erba è Veroni­ca offtcinalis , ma è nota anche co­me “tè svizzero”. Anticamente era molto conosciuta ed utilizzata, tanto da essere considerata quasi pianta mi­racolosa; non si riesce esattamente a capire il perché di questa fama; l ipotesi oggi più attestata è che allora sin­tetizzasse dei particolari principi attivi che, per differenti condizioni ambien­tali o per una trasformazione della pianta stessa, oggi non vengono più prodotti, o almeno non in quantità così rilevanti.… continua a leggere

Timo (Thymus vulgaris)

timoIl nome scientifico di questa pianta è Thymus vulgaris, ma è meglio conosciuta come “Pepolino”; appartiene al­la famiglia delle Labiate.

Il timo deve la sua attività terapeuti­ca ad un olio essenziale che contiene dei fenoli, principalmente timolo e carvacrolo; il primo ha proprietà antiset­tiche, antispasmodiche e vermifughe; il secondo è soprattutto antisettico, di­mostratosi utile nella prevenzione della carie dentale: non a caso il timo, con salvia e malva, rientra nella composi­zione di molti dentifrici e colluttori.… continua a leggere