Parietaria (Parietaria officinalis)

parietaria1Scientificamente detta Parietaria officinalis, la parietaria è una pianta appartenente alla famiglia delle Urticacee; è ben conosciuta come “Erba murale” grazie al fatto che si ritrova tra le anfrattuosita dei vecchi muri, op­pure come “erba vetriola”, visto che con le sue foglie si pulivano i vetri.

Le testimonianze più chiare ed atten­dibili sull’uso della parietaria come pianta medicinale, risalgono al I seco­lo, grazie a degli scritti di Plinio; ma si ritiene che già da tempo le sue qua­lità fossero conosciute e sfruttate.

Le parti della pianta utilizzate a scopo terapeutico sono le foglie ed i fusti, meglio se freschi; se invece si vogliono conservare, si devono essiccare rapidamente e mettere in recipienti ermeticamente chiusi, altrimenti si perde tutta la loro efficacia.

Ma quali sono le virtù della parietaria? È questa una pianta con pro­prietà depurative, diuretiche, emollienti, usata in caso di cistite, cal­colosi, edema. L’“Erba vetriola” è perenne, molto comune, e presenta un fusto rossastro, eretto, provvisto di foglie sottili, ovali, intere, mu­nite di peli ritorti, nella parte inferiore; i fiori si presentano durante il periodo estivo, raccolti in formazioni sferiche (glomeruli) in nume­ro variabile da cinque a sei; sono piccoli, di color verdastro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*