Limone (Citrus limonum)

limoneScientificamente chiamato Citrus limonum, il limone appartiene alla fami­glia delle Rutacee. La sua terra d’ori­gine è l’Asia, dove tutt’oggi cresce spontaneo, e fu importato ai tempi del­le Crociate.

Considerato per molto tempo pianta leggendaria, quando ancora era cono­sciuto solo per fama, fu presto apprez­zato per le sue innumerevoli doti, quando divenne possibile la sua coltivazione; gli antichi medici sfruttava­no i suoi frutti in numerosi casi, e le moderne analisi scientifiche hanno dimostrato che queste scoperte del tutto empiriche hanno delle solide basi.

Assai ricco di vitamine, sali minerali e altre importanti sostanze, il frutto di questa pianta risulta utile come antiscorbutico ed in genere per avere un notevole apporto di vitamina C; ha qualità antiemorra­giche ed è indicato, dunque, nei casi di fragilità capillare ed in asso­ciazione a farmaci emorragici (per es. con acido acetilsalicilico); come l’aglio, il limone è consigliabile in casi di epidemia, come antisettico e ricostituente generico dell’organismo; la classica “limonata” calda, ottenuta aggiungendo acqua calda al succo di un limone, ha eccellenti proprietà toniche a livello dell’ apparato digerente, favorendo eem la digestione. Il limone è dotato ancora di qualità astringenti e cicatrizzanti; è assai utile per preparare colluttori contro stomatiti ed afte, ma anche per il mal di gola; basta spremere un frutto, aggiungere po­ca acqua tiepida e fare sciacqui o gargarismi quattro-cinque volte al giorno, per affrettare la guarigione; è un buon antidiarroico; ha molte proprietà cosmetiche: avete mai provato a risciacquare i capelli dopo lo shampoo con succo di limone diluito con poca acqua? Li renderà lucentissimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*