Asperula (Asperula odorata) – Proprietà e usi in fitoterapia

Asperula_odorataL’ Asperula odorata appartiene alla famiglia della Rubiacee e deve il suo nome popolare di “stella odorosa” al delizioso profumo che sprigiona so­prattutto dopo essiccamento.

Si racconta che un re polacco beves­se ogni giorno un infuso di fiori e fo­glie di asperula per mantenersi sa­no e robusto; certo è che tutt’oggi in alcuni paesi europei si fabbrica un preparato alcolico a base di questa pianta, utilizzato come digestivo e tonico.

I contadini avevano l’abitudine di appendere nelle loro case mazzetti di fiori di asperula secchi per profumare gli ambienti; gli allevatori la mescolavano al foraggio per­ché si erano accorti che aumentava la quantità del latte delle loro mucche.

Oggi con le sue foglie e con i suoi fiori si ottengono dei preparati de­purativi, diuretici, tonici, antisettici e colagoghi.

L’asperula è una pianta perenne, provvista di fusto eretto, sul quale n inseriscono le foglie raggruppate in numero di sei o di otto sullo staio piano; tono lanceolate, piuttosto acute, color verde scuro. I fiori si presentano nella tarda primavera, di color bianco, raggruppati in gruppi terminali.

Infusi e preparazioni terapeutiche

Digestione: si lascino in mezzo litro di vino bollente per trenta minuti, venti grammi di fiori e foglie; si filtri e si prendano due cucchiai di tale preparato prima dei pasti.

Calcoli renali: si lascino dicci grammi di piante fiorite in mezzo litro d’acqua bollente per dieci minuti; li filtri e li bevano tre tazze al giorno dell’infuso cosi preparato,

One Reply to “Asperula (Asperula odorata) – Proprietà e usi in fitoterapia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*